La Settimana rossa cento anni dopo

 

La Settimana rossa cento anni dopo

 
 
 
dal:
07-06-2014
al:
20-07-2014
 
sede:
 
 
orario:
 
 
 

Cento anni orsono, il 7 giugno 1914, tre ragazzi anconetani, Antonio Casaccia, Attilio Gianbrignoni e Nello Budini, rimasero uccisi “da piombo regio” perché avevano partecipato ad una manifestazione antimilitarista che si era svolta a “Villa Rossa” sede repubblicana di Via Torrioni.

Li ricordiamo. Con loro ricordiamo il popolo di Ancona e dell’anconetano, delle Marche e della Romagna e di tante parti d’Italia che scesero per le strade per protestare e per rivendicare la dignità di uomini.

 

Programma “La Settimana rossa cento anni dopo”

 

Giovedì 5 Giugno 2014 - Archivio di Stato di Ancona Via Maggini, 60, ore 17.30

Presentazione del volume

 

LA SETTIMANA ROSSA

a cura di Marco Severini

edizione Aracne, Roma 2014

 

intervengono:

Giovanna Giubbini, direttrice Archivio di Stato di Ancona

Fulvio Conti, università di Firenze

Marco Severini, università di Macerata

 

 

MATTATOIO OPEN DAY - III missione - alla conquista dello spazio

venerdì 6 giugno c/o ex-Mattatoio Vallemiano, Ancona

tutti gli appuntamenti ad ingresso libero e gratuito!

 

 

Venerdì 6 giugno - Archivio di Stato di Ancona Via Maggini, 60

 

ore 15-19 sala audiovisivi

Costituente per i Beni comuni (assemblea pubblica con Teatro Valle, giuristi, comitati locali)

Intervengono i comitati, i movimenti e le associazioni marchigiane

 

ore 19-21

Presentazione del DVD "Luoghi Comuni - Gli spazi culturali occupati si raccontano in video"

(Teatro Valle, Nuovo Cinema Palazzo, Macao, Ex Colorificio Liberato, Ex Asilo Filangieri - La Balena, S.a.L.E. Docks, Teatro Coppola, Teatro Rossi, Teatro Pinelli)

 

ore 22-24

Unplugged alla Casa delle Culture

Concerto acustico

 

Il programma potrebbe subire modifiche. Consultare il sito www.casacultureancona.it

 

Sabato 7 giugno 2014 Mole Vanvitelliana – ore 17.30

 

Inaugurazione

“La Settimana Rossa cento anni dopo”

 

con

Carlo Latini Presidente Istituto Gramsci Marche

Valeria Mancinelli, Sindaco di Ancona

Patrizia Casagrande, Commissario straordinario Provincia di Ancona

Pietro Marcolini, Assessore cultura Regione Marche

Vilma Bontempo Segretaria Camera del Lavoro di Ancona

Mario di Napoli, Presidente Ass.ne Mazziniana Italiana

Carlo Ghezzi, Presidente Fondazione “Di Vittorio”-CGIL

Valeria Fedeli, Senatrice, vicepresidente del Senato.

 

La mostra “La settimana Rossa cento anni dopo” rimarrà aperta dal 7 giugno al 20 luglio presso la Mole Vanvitelliana dalle ore 16.00 alle ore 20.00 tutti i giorni eccetto il lunedì.

Al mattino o nelle ore serali, solo visite guidate dietro appuntamento ai seguenti recapiti:

mail: gramsci.marche@gmail.it

 

Ingresso libero.

 

Martedì 10 giugno 2014 Mole Vanvitelliana ore 17.30

 

Presentazione del libro

“Un’Anarchica Monarchica : Vita di Maria Rygier”

di Barbara Montesi

Edizioni scientifiche italiane

 

Presiede

Direttore Istituto Storia Marche

Presenta

Professore Maurizio Ridolfi dell’Università della Tuscia, Viterbo

Sarà presente l’autrice

 

Mercoledì 11 giugno ore 12.00 Mole Vanvitelliana

Susanna Camusso Segretario generale Cgil Nazionale visita la mostra

 

Venerdì 13 giugno 2014 Mole Vanvitelliana, Sala della mostra, ore 17.30

 

RIFLESSIONI SULLA SETTIMANA ROSSA CENTO ANNI DOPO

 

Presiede:

Massimo Papini, presidente Istituto Storia Marche

 

Con:

Roberto Balzani, università di Bologna

Luigi Lotti, autore del volume "La Settimana Rossa, con documenti inediti", ed.1972

Nino Lucantoni, direttore Istituto Gramsci Marche

Adolfo Pepe, direttore scientifico fondazione "Di Vittorio"-CGIL, università di Teramo

Lidia Pupilli, vice presidente Ass.ne Storia Contemporanea, coautrice del volume “La Settimana Rossa”, ed 2014

Silvia Serini, bibliotecaria centro mazziniano-Senigallia, coautrice volume “La Settimana Rossa”, ed. 2014.

Marco Severini, Università di Macerata, autore e curatore del volume “La Settimana Rossa”, ed.2014.

Antonino Zarcone, Colonnello, Capo ufficio storico-Esercito Italiano

 

MATTATOIO OPEN DAY

III missione - alla conquista dello spazio

 

Sabato 14 giugno

ore 11-20 spazi esterni (parcheggio)

  • Produco ergo resisto: mercatino di artigianato, editoria alternativa, vignaioli biodinamici e produttori bio
  • Degustazioni / Baratto / Banca del Tempo
  • Spazio ludico bimbi e spettacolo burattini di e con Vincenzo Di Maio
  • Incontro su riqualificazioni urbane in chiave culturale
  • Esposizione delle risultanti dei lavori della Costituente per i Beni Comuni del 6 giugno

 ore 19 -20.30 sala audiovisivi

Saggi dei laboratori annuali dei soci di Casa delle Culture

 

ore 21 spazi esterni (parcheggio)

 

E INOLTRE:

Dal 7 giugno al 14 giugno, c/o Mole Vanvitelliana

 

Vernissage mostra sui progetti di recupero dell’ex Mattatoio comunale

Ingresso libero || fino al 14 giugno

 

Aiutaci a conquistare lo spazio! Il Mattatoio Open Day dipende da te! Vai su www.derev.com/mod2014 e scegli come contribuire!

 

Il programma potrebbe subire modifiche. Consultare il sito www.casacultureancona.it

 

Giovedì 19 giugno 2014 – ore 17.30 Mole Vanvitelliana

 

ANCONA LA RIBELLE

 

Tavola Rotonda

Moderatore CLAUDIO BRUSCHI

 

Intervengono

 

ANTONIO LUCCARINI

“Ancona e il mito del sovversivismo nel primo Novecento”

 

RUGGERO GIACOMINI

“La rivolta dei Bersaglieri”

 

MASSIMO PAPINI

“Dal biennio rosso al biennio nero”

 

 

Sabato 21 giugno 2014 ore 18.00 corte-Mole Vanvitelliana

 

La storia tra musica e canzoni

Concerto pianistico con il coro “Giovani di Ieri-Auser”

 

Spettacolo ideato e realizzato da Ornella Lippi

 

Partecipano:

 

Il pianista e maestro Andrea Mazzola

Il cantante solista Claudio Sepe

Il soprano Franca Mariotti

La cantante Anna Marazzotti

 

Con la partecipazione straordinaria della chitarrista Maria Grazia Barboni che interpreta le canzoni di Fabrizio De Andrè.

Si conclude lo spettacolo con i canti “La vita è bella” (musica di Nicola Piovani) e l’inno nazionale “Fratelli d’Italia” (di Goffredo Mameli)

 

 

 

Mercoledì 25 giugno ore 17,30 Sala mostra-Mole Vanvitelliana

 

Presentazione libro

 

Da Moro a Berlinguer. Il Pdup dal 1978-1984

di Valerio Calzolaio e Carlo Latini

edizioni Ediesse

 

Gli autori ne parlano con:

Valeria Mancinelli Sindaco di Ancona

Sauro Longhi Rettore dell’Università Politecnica delle Marche

 

 

Mercoledì 25 e giovedì 26 giugno, Mole Vanvitelliana:

 

PROGRAMMA FESTA DI LIBERETA’ 25 – 26 GIUGNO

ANCONA – MOLE VANVITELLIANA

 

25 GIUGNO (corte della Mole)

  • Nonni e Nipoti – Artisti di strada (giochi e intrattenimento)Apertura della Festa di Liberetà:

                

Uliano Mancini – Segretario Lega SPI-Cgil Ancona

                 Testimonianza ANPI sulla “Settimana Rossa”

  • Tavola Rotonda sulla situazione socio-sanitaria
  • Buffet
  • Spettacolo teatrale “Leva l’interesse...) Compagnia TANY d Ancona

 

 

26 GIUGNO (Auditorium della mole)

  • Testimonianze pensionati e volontari di Senigallia colpiti dall’alluvioneIniziativa conclusiva – Auditorium della Mole
  • Iniziativa conclusiva – Auditorium della Mole

                           “Intervista a Carla Cantone Segreteria Gen.le SPI CGIL

 N.B:

Nelle due giornate saranno allestite sale con le Mostre di Liberetà, e di fotografia sul tema degli anziani.

 

 

 

Venerdì 27 giugno ore 17.30 Sala mostra-Mole Vanvitelliana

 

Presentazione del numero Speciale di Lucifero in occasione della Settimana rossa cento anni dopo.

 

Intervengono

Mario di Napoli presidente dell’Ami-Associazione mazziniana italiana Nazionale

Pietro Caruso, direttore de “Il pensiero mazziniano”

 

Presiede

Filippo Giulioli, presidente Ami-Associazione mazziniana italiana Ancona

 

 

 

Sabato 28 giugno ore 18.30 Corte – Mole Vanvitelliana

 

FUOCHI DI GIUGNO

 

Un evento lontano un secolo, eppure ancora inevitabilmente presente. Testimonianze, documenti ufficiali, articoli di giornale e volantini di propaganda ricompongono una storia che corre sul filo della guerra. Una lente che si sposta veloce e si ferma là dove le spinte sociali e l’intimità dell’individuo convergono, in quello stato di costante tensione tra necessità e profitto che determina i meccanismi umani. Prospettive fugaci che gettano luce e svelano ombre sul ricordo della Settimana Rossa, in cui tragedia, speranza, idealismo e illusione bruciarono nei Fuochi di Giugno.

 

di Adriano Ferri

con Chiara Coletta, Adriano Ferri, Luigi Petrolini

musiche di Eolo Taffi

con la collaborazione artistica di Luigi Moretti

una produzione Istituto Gramsci Marche in collaborazione con ARCI Ancona e VIRAGO Teatro

 

Venerdì 4 luglio ore 18.00 Sala della mostra Mole Vanvitelliana

 

Presentazione del libro

Piazza Malatesta

di Paolo Marchetti

 

edizioni Pequod

 

Presenta il libro Valerio Cuccaroni Professore di lettere, Portavoce Casa delle culture

 

Sarà presente l’autore

 

Paolo Marchetti (1959) è nato e vive in Ancona. Professore di Storia del Diritto all’Università di Teramo, nella sua produzione scientifica figurano numerosi saggi dedicati alla storia della giustizia e della repressione penale. Tra questi si segnala, in particolare, un lavoro pubblicato nel 2007 sul processo agli insorti anconetani durante la Settimana rossa del 1914. Lavoro dal quale trae spunto il romanzo Piazza Malatesta (Italic, 2014).

 

 

Lunedì 7 luglio ore 18.30 Corte – Mole Vanvitelliana

 

FUOCHI DI GIUGNO

 

Un evento lontano un secolo, eppure ancora inevitabilmente presente. Testimonianze, documenti ufficiali, articoli di giornale e volantini di propaganda ricompongono una storia che corre sul filo della guerra. Una lente che si sposta veloce e si ferma là dove le spinte sociali e l’intimità dell’individuo convergono, in quello stato di costante tensione tra necessità e profitto che determina i meccanismi umani. Prospettive fugaci che gettano luce e svelano ombre sul ricordo della Settimana Rossa, in cui tragedia, speranza, idealismo e illusione bruciarono nei Fuochi di Giugno.

 

di Adriano Ferri

con Chiara Coletta, Adriano Ferri, Luigi Petrolini

musiche di Eolo Taffi

con la collaborazione artistica di Luigi Moretti

una produzione Istituto Gramsci Marche in collaborazione con ARCI Ancona e VIRAGO Teatro

 

 

Martedì 8 luglio ore 21,30 Corte mole Vanvitelliana

 

Musica con

The Dreamers

 

Giacomo Gnemmi (voce)

Yuri Bregoli (chitarra)

Emanuele Mochi (tastiera)

Nicola Cucchi (chitarra)

Francesco de Stefano (Batteria)

 

 

Venerdì 11 luglio ore Sala della mostra Mole Vanvitelliana

 

Presentazione

Una Settimana Rossa

Graphic novel

Sceneggiatura di

Luigi Balsamini, Pamela Galassi, Marco Mattioli, Vittorio Sergi

Matite

Filippo Mattioli

Chine

Massimiliano Paladini

 

in coedizione tra Archivio-Biblioteca Enrico Travaglini, Gwynplaine editore e Anarchici/che Valcesano

 

Partecipa:

Federico Sora Presidente dell’Archivio-Biblioteca Enrico Travaglini di Fano

 

 

Sabato 12 luglio ore 21.30 Corte – Mole Vanvitelliana

 

FUOCHI DI GIUGNO

 

Un evento lontano un secolo, eppure ancora inevitabilmente presente. Testimonianze, documenti ufficiali, articoli di giornale e volantini di propaganda ricompongono una storia che corre sul filo della guerra. Una lente che si sposta veloce e si ferma là dove le spinte sociali e l’intimità dell’individuo convergono, in quello stato di costante tensione tra necessità e profitto che determina i meccanismi umani. Prospettive fugaci che gettano luce e svelano ombre sul ricordo della Settimana Rossa, in cui tragedia, speranza, idealismo e illusione bruciarono nei Fuochi di Giugno.

 

di Adriano Ferri

con Chiara Coletta, Adriano Ferri, Luigi Petrolini

musiche di Eolo Taffi

con la collaborazione artistica di Luigi Moretti

una produzione Istituto Gramsci Marche in collaborazione con ARCI Ancona e VIRAGO Teatro

 

 

Venerdì 18 luglio Sala mostra-Mole Vanvitelliana

 

Inni a Satana

(poesia e sovversione 1860-1914)

 

Con:

Massimo Raffaeli, critico letterario

 

 

Da giovedì 26 giugno a venerdì 18 luglio ore 21.00, Mole Vanvitelliana

 

“I Sovversivi al cinema

Rassegna cinematografica in ricordo della Settimana Rossa

 

A cura di Chiara Malerba-Arci

 

Dodici Maestri del cinema d'autore e otto capolavori del nostro panorama celluloideo. Questi sono i numeri della rassegna cinematografica che Arci Ancona ha curato in collaborazione con l'Istituto Gramsci, per la celebrazione della Settimana Rossa.

Un viaggio nel cinema italiano d'autore, attraverso i film che raccontano e si fanno portavoce delle istanze di una società in tumulto. Un ventaglio di opere che rappresentano anche la connotazione e la definizione di stili innovativi, inedite tematiche narrative e intuizioni geniali mai ancora superate, quando il nostro cinema nasceva da un'urgenza comunicativa profonda e ci donava perle di rara bellezza, granate atroci e nere, al tempo stesso, vere e crudeli.

 

Giovedì 26 giugno ore 21.30 nel canalone:

 

ROCCO E I SUOI FRATELLI

 

Un film di Luchino Visconti. Con Claudia Cardinale, Alain Delon, Roger Hanin, Katina Paxinou, Annie Girardot. Drammatico, b/n durata 180 min. - Italia 1960.

Alla morte del marito, la lucana Rosaria Parondi si trasferisce a Milano, dove abita il primogenito Vincenzo, con gli altri quattro figli maschi: Simone comincia una carriera nella boxe, Rocco fa il garzone in una stireria, Ciro va a lavorare in fabbrica e Luca, il minore, rimane a casa con la madre. L'ossessione di Simone per la prostituta Nadia, della quale si invaghirà anche Rocco, porterà alla tragedia e alla disgregazione della famiglia Parondi.

 

Lunedì 30 giugno ore 21.00 nelle sale della mostra:

 

 

Un film di Jean-Luc Godard, Roberto Rossellini, Ugo Gregoretti, Pier Paolo Pasolini. Con Ugo Tognazzi, Rosanna Schiaffino, Laura Betti, Orson Welles. b/n durata 111' min. Italia, Francia 1963.

"Illibatezza" (R. Rossellini con R. e M.P. Schiaffino e B. Balaban): una hostess d'aereo comunica col suo fidanzato per mezzo di film in Super8; 2) "Il pollo ruspante" (U. Gregoretti con U. Tognazzi e L. Gastoni): ossessionata dalla pubblicità, una famiglia vuole comprare un terreno nella "Svizzera dei lombardi"; 3) "Il mondo nuovo" (J.-L. Godard con J.-M. Bory e A. Stewart): un'esplosione atomica su Parigi cambia i sentimenti dei parigini; 4) "La ricotta" (P.P. Pasolini con M. Cipriani, O. Welles e L. Betti): il sottoproletario Stracci fa il buon ladrone in un film su Gesù Cristo e, dopo un'abbuffata di ricotta durante una pausa, muore d'indigestione sulla croce.

 

Giovedì 3 luglio ore 21.00 nelle sale della mostra:

 

PRIMA DELLA RIVOLUZIONE

 

Un film di Bernardo Bertolucci. Con Adriana Asti, Allen Midget, Francesco Barilli, Morando Morandini, Giuliana Calandra Drammatico, b/n durata 112' min. - Italia 1964.

Storia di un amore impossibile: il ventenne Fabrizio, figlio di un'agiata famiglia di Parma, ama, riamato, Gina, giovane e nevrotica sorella di sua madre, ma non ha il coraggio (la maturità) di andare fino in fondo e si adatta a un matrimonio di convenienza, rinunciando anche all'impegno politico.

 

Martedì 8 luglio ore 18.00 nelle sale della mostra

 

I SOVVERSIVI

 

Un film di Vittorio Taviani, Paolo Taviani. Con Pier Paolo Capponi, Lucio Dalla, Giulio Brogi, Ferruccio De Ceresa, Giorgio Arlorio. Drammatico, b/n durata 96' min. - Italia 1967

Durante i funerali di Palmiro Togliatti (agosto 1964 a Roma) quattro militanti, senza mai incontrarsi, entrano in crisi in modi diversi. È, insieme, la morte del padre e del neorealismo. Al dolore collettivo s'aggiunge quello privato dei singoli personaggi in crisi: muoiono le certezze di ieri, inutilizzabili. Dalla, bravissimo.

 

Giovedì 10 luglio ore 21.00 nelle sale della mostra

 

ZABRISKIE POINT

 

Un film di Michelangelo Antonioni. Con Paul Fix, Rod Taylor, Mark Frechette, Daria Halprin, Bill Garaway. Drammatico, durata 112' min. - USA 1970.

L'amore tra una ragazza benestante e uno studente ribelle di Los Angeles che ruba un aereo alla ricerca della libertà. Finale profetico esplosivo in forma di apocalisse capitalistica.

 

Lunedì 14 luglio ore 21.00 nelle sale della mostra

 

UOMINI CONTRO

 

Un film di Francesco Rosi. Con Gian Maria Volonté, Pier Paolo Capponi, Alain Cuny, Franco Graziosi, Mark Frechette. Guerra, durata 101' min. - Italia 1970.

Sull'altopiano di Asiago tra il 1916 e il 1917 un giovane ufficiale italiano interventista scopre la follia della guerra e la disumana, insensata incompetenza degli altri comandi.

 

Mercoledì 16 Luglio ore 21.00 nelle sale della mostra

 

C'ERAVAMO TANTO AMATI

 

Un film di Ettore Scola. Con Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Aldo Fabrizi, Stefania Sandrelli. Commedia, durata 121' min. - Italia 1974.

Trent'anni di vita italiana, dal 1945 al 1974, attraverso le vicende di tre amici ex partigiani: un portantino comunista (Manfredi), un intellettuale cinefilo di provincia (Satta Flores) e un borghese arricchito (Gassman). S'incontrano a varie riprese, rievocando speranze deluse, ideali traditi, rivoluzioni mancate. Rapsodia generazionale sincera e appassionata.

 

Venerdì 18 luglio ore 21.30 nel Canalone

 

IO LA CONOSCEVO BENE

 

Un film di Antonio Pietrangeli. Con Nino Manfredi, Mario Adorf, Enrico Maria Salerno, Ugo Tognazzi, Stefania Sandrelli. Drammatico, b/n durata 122 min. - Italia 1965.

Adriana arriva a Roma dalla provincia di Pistoia per tentare di entrare nel mondo del cinema. Nell'attesa si adatta a lavori diversi e ha relazioni con uomini che sfruttano la sua ingenuità ai propri fini. La ragazza però non si lascia abbattere e dopo aver ottenuto una piccola parte in un film in costume viene intervistata per un cinegiornale. Lo scopo dichiarato è quello di farla conoscere al grande pubblico. Quello occulto è purtroppo un altro.

 

 

Per informazioni Segreteria Istituto Gramsci Marche:

mail: gramsci.marche@gmail.it

Facebook: Istituto Gramsci Marche WeB: www.istitutogramscimarche.it