Sei in: Informativa circa il conseguimento dell'abilitazione all'esercizio delle professioni turistiche

Informativa circa il conseguimento dell'abilitazione all'esercizio delle professioni turistiche

 

L.R. 11 luglio 2006, n. 9 "Testo Unico delle norme regionali in materia di turismo"

 

Legge Regionale 11 luglio 2006 n. 9/2006
"Testo Unico delle norme regionali in materia di turismo"

 

Titolo III
PROFESSIONI TURISTICHE
dall'articolo 46 all'articolo 57.

 

Le PROFESSIONI TURISTICHE, così come definite dall'articolo 46 della L.R. n. 9/2006, sono:

  • Guida turistica (comma 1)
  • Accompagnatore turistico (comma 2)
  • Tecnico di comunicazione e marketing turistico (comma3)
  • Guida Naturalistica o ambientale escursionistica (comma 4).

ABILITAZIONE, articolo 47. L'esercizio delle professioni turistiche è subordinato al possesso della specifica abilitazione che si consegue mediante il superamento del relativo esame di idoneità.

 

ESAMI DI ABILITAZIONE, articolo 49. Le Province approvano almeno ogni due anni il bando d'esame per l'esercizio delle professioni turistiche, secondo i criteri e le modalità stabiliti con delibera della Giunta Regionale del 29/06/2007 n. 725 che stabilisce anche i programmi d'esame di ciascuna professione.

Sono pertanto abilitati i candidati che conseguono la specifica idoneità mediante il superamento del relativo esame.

TITOLI ABILITANTI, articolo 47, comma 4. Equivalgono all'abilitazione per l'esercizio della professione di Guida turistica e di Accompagnatore turistico i titoli abilitanti di cui alla deliberazione succitata (delibera di Giunta Regionale n. 725 del 29/06/2007).

 

Guida turistica.
Coloro che sono in possesso dei titoli di laurea in lettere con indirizzo in storia dell'arte o in archeologia o titolo equipollente conseguono l'abilitazione mediante:
colloquio atto a verificare le conoscenze delle opere d'arte, dei monumenti, dei beni archeologici, dei musei, delle gallerie, delle bellezze paesaggistiche e naturali, della storia e delle caratteristiche dei siti oggetto di visita turistica nel territorio della Provincia sede d'esame.
Per l'accertamento delle conoscenze linguistiche la prova è la seguente.
prova scritta e orale di lingua straniera;
solo colloquio nelle lingua straniera per i candidati che dimostrano il superamento, nell'ambito del corso universitario, dell'esame di idoneità in una lingua estera fra quelle maggiormente diffuse in Europa (inglese, francese, tedesco e spagnolo).

 

Accompagnatore turistico.
Coloro che sono in possesso di titoli di laurea o di diploma universitario in materia turistica o titolo equipollente conseguono l'abilitazione all'esercizio della professione di accompagnatore turistico, previa verifica del superamento, nell'ambito del corso universitario, degli esami nelle seguenti materie:

  • Geografica del turismo;
  • Diritto pubblico dell'economia;
  • Diritto dei trasporti,
  • Organizzazione turistica;
  • Legislazione del turismo
  • Lingua inglese.

Situazioni particolari, articolo 51.

  • Coloro i quali siano già abilitati all'esercizio di una delle professioni turistiche o alla professione di Direttore Tecnico di Agenzia di Viaggio e Turismo possono conseguire l'abilitazione nelle altre professioni senza sostenere l'esame di lingua straniera.
  • Coloro che siano già abilitati all'esercizio di una delle professioni turistiche, i quali intendano conseguire l'idoneità per le lingue straniere nelle quali non sono abilitati, sono sottoposti ad esame limitatamente alle stesse.
  • Coloro che siano già abilitati all'esercizio di guida turistica conseguono l'abilitazione nella provincia prescelta mediante il superamento della sola prova che accerti la conoscenza delle opere d'arte, dei monumenti, dei beni archeologici, dei musei, delle gallerie, delle bellezze paesaggistiche e naturali, della storia e delle caratteristiche dei siti oggetto di visita turistica nel territorio della Provincia sede d'esame.AMMISSIONE ALL'ESAME, articolo 49, comma 4, così come modificato dalla L.R. 23/02/2007 n. 2.

 

 

L'ammissione all'esame è subordinata al possesso dei seguenti requisiti:

  • età non inferiore a diciotto anni;
  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale rilasciato da istituto statale o paritario o di equivalente diploma conseguito in stato estero.

La domanda di ammissione all'esame deve contenere (Delibera della Giunta Regionale n. 725 del 29/06/2007, punto 4 Criteri e modalità per gli esami di abilitazione, al 4.3):

  • a) la professione per la quale il soggetto intende abilitarsi;
  • b) le lingue estere nelle quali si intende sostenere l'esame.ATTESTATO DI ABILITAZIONE, articolo 52. Le Province rilasciano all'interessato, entro 30 giorni dal conseguimento, l'attestato di abilitazione con l'indicazione della figura professionale e delle lingue straniere nelle quali è stato effettuato l'accertamento.

In aggiunta all'attestato le Province rilasciano una tessera personale di riconoscimento che deve essere visibile durante l'attività professionale.
Contribuzione a carico:
€ 75,00 per il rilascio dell'attestato da versare sul c/c postale n. 18058602 intestato all'Amministrazione Provinciale di Ancona – Servizio Tesoreria.

 

ELENCHI PROFESSIONALI, articoli n. 53 e n. 54 comma 1.
La Provincia cura la tenuta e l'aggiornamento annuale degli Elenchi professionali.
L'esercizio della professione è subordinato alla comunicazione di inizio di attività che va presentata anche al Comune di residenza o di domicilio; deve altresì presentarsi alla Provincia e al Comune di residenza o di domicilio la comunicazione di cessazione dell'attività.
Ai fini dell'AGGIORNAMENTO degli elenchi professionali, i soggetti iscritti sono tenuti a comunicare ogni anno, entro il 31 di gennaio, ai Comuni e alle Province competenti per territorio, l'effettivo esercizio della professione.
La mancata presentazione della dichiarazione di esercizio effettivo della professione comporta il non inserimento negli elenchi divulgativi degli abilitati, ossia in quegli elenchi che, annualmente aggiornati, sono resi pubblici.
La cancellazione è disposta per decesso o per reiterata applicazione delle sanzioni amministrative di cui all'articolo 57, L.R. 9/2006, oltre che per esplicita richiesta dell'interessato.

 

TARIFFE PROFESSIONALE articolo 54, comma 2. Per le tariffe deve farsi riferimento a quelle applicate ogni anno dalle associazioni di categoria; ai fini di informazione turistica, le associazioni di categoria comunicano, entro il 1° ottobre di ogni anno, alla Regione e alle Province, le tariffe che si intendono praticare l'anno successivo.

VALORI BOLLATI:
n. 1 marca da bollo (valore corrente ) sulla domanda di partecipazione all'esame di abilitazione;
n. 1 marca da bollo (valore corrente) sulla domanda di rilascio del tesserino professionale, ai fini dell'iscrizione nell'elenco professionale;
n. 1 marca da bollo (valore corrente) all'atto del rilascio dell'attestato, per l'applicazione sullo stesso.

DIRETTORE TECNICO DI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO, articoli n. 64, n. 65 e n. 66, Legge Regionale 11 luglio 2006 n. 9/2006 "Testo Unico delle norme regionali in materia di turismo".L'esame di idoneità all'esercizio della professione di Direttore Tecnico di Agenzia di Viaggio e Turismo (articolo n. 65) è indetto dalla Provincia almeno ogni due anni.


L'ammissione è subordinata ai seguenti requisiti:

  • a) età non inferiore a diciotto anni;
  • b) residenza o domicilio in uno dei comuni della regione;
  • c) godimento dei diritti civili o politici;
  • d) possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale rilasciato da istituto statale o paritario o di diploma conseguito in uno degli Stati membri dell'Unione Europea diversi dall'Italia o in altro stato estero, riconosciuti ai sensi della normativa vigente.L'esame consiste nella sola prova orale da sostenersi innanzi alla commissione giudicatrice istituita presso la Provincia; le materie e i programmi sono fissati dalla delibera della Giunta Regionale n. 688 del 25/06/2007 (punto 5. Esame di idoneità per direttore tecnico di Agenzia di Viaggio e Turismo).

Le materie oggetto della prova d'esame sono:

  • a) tecnica turistica, amministrazione e organizzazione della agenzie di viaggio e turismo;
  • b) legislazione turistica;
  • c) geografia turistica e geografia delle risorse europee ed extraeuropee;
  • d) conoscenza della lingua inglese;
  • e) conoscenza di un ulteriore lingua a scelta del candidato.L'attestato è rilasciato dalla Provincia a chi supera l'esame di idoneità all'esercizio della professione.

Presso il Servizio Regionale competente è tenuto l'elenco dei Direttore Tecnici, articolo n. 66.
Sono iscritti nell'elenco su domanda:

  • a) coloro che hanno ottenuto l'idoneità, mediante il superamento del relativo esame;
  • b) coloro che sono in possesso dell'attestato di idoneità rilasciato presso altra Regione o Provincia autonoma o che comprovino l'iscrizione nell'elenco regionale di provenienza;
  • c) i cittadini italiani e degli altri Stati membri dell'Unione Europea per i quali ricorrono le condizioni di cui all'articolo n. 4 del d.lgs. 392/1991;
  • d) i cittadini italiani di Stati membri non appartenenti all'Unione Europea, in possesso del titolo abilitante riconosciuto ai sensi della normativa vigente;
  • e) i laureati in materia turistica con indirizzo specifico per i gestori di agenzie di viaggio e tour operator.

I soggetti di cui alle lettere c) e d) devono risultare, al momento della richiesta, residenti o domiciliati in uno dei Comuni della Regione; le modalità e i criteri per l'iscrizione dei soggetti indicati alle lettere c) e d) sono indicati nell'allegato n. 1 della Delibera di Giunta Regionale n. 688 del 25/06/2007.

 

 

Referente Ufficio Turismo: Francesco Franconi tel. 071.5894340

fax: 071.5894371
e-mail: turismo@provincia.ancona.it

 

 

NORMATIVA

 

 

 

Per l'operatività con il Settore Privato: Tesoreria: UBI Banca Spa | via Menicucci 4/6 | Ag. di Ancona | IBAN IT 04 J 03111 02600 000000004015 | C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico: Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona | n. Conto di Contabilità Speciale 60537 | IBAN IT61R0100003245330300060537

 

Validatore Validatore