Sei in: Home Page , Piano di riassetto organizzativo

Piano di riassetto organizzativo

 

Con deliberazione n. 39 del 22 ottobre 2018 il Consiglio Provinciale di Ancona ha approvato il Piano di riassetto organizzativo, in attuazione di quanto disposto dall'art. 1, comma 844, della Legge di Bilancio per il 2018 (L. 205/2017). Tale disposizione, nel ripristinare le facoltà assunzionali delle province e nel reintrodurre l’obbligo della redazione del bilancio triennale, consentendo la programmazione organizzativa e finanziaria dell’ente per i prossimi anni, ha subordinato la possibilità di procedere a nuove assunzioni all’approvazione di uno specifico Piano di riassetto.

 

Il Piano di riassetto organizzativo, pur essendo previsto dalla legge quale adempimento obbligatorio, è stato vissuto all’interno dell’ente quale opportunità ed occasione di crescita, ponendolo come obiettivo di un processo di cambiamento organizzativo, avviato nell’ente mediante un percorso, proposto dalla segreteria generale, caratterizzato da un’analisi organizzativa e da alcuni importanti momenti formativi, che hanno visto il coinvolgimento attivo del dirigente e di tutte le posizioni organizzative. “Il nuovo ruolo della Provincia, una sfida possibile. Il coraggio di cambiare”, questo il nome del processo avviato con D.P. n.6 del 18.01.2018, contraddistinto da un voluto approccio bottom up, che poi ha portato all’approvazione del Piano.


Con questo Piano la Provincia di Ancona, sulla base dei fabbisogni dell’ente e dei territori di riferimento, delinea l’ambito organizzativo intorno alla sua nuova missione, all’esercizio delle funzioni fondamentali e di quelle delegate dalla Regione, ridisegnando di conseguenza gli organici, puntando sulla formazione e valorizzazione del personale, coerentemente con i contenuti del nuovo contratto di lavoro. Il documento, prendendo le mosse dai contributi forniti dal personale e dalle criticità rilevate, contiene proposte riorganizzative ispirate ad alcuni principi guida quali l'integrazione delle funzioni, la verifica della sostenibilità di nuove modalità gestionali, l'analisi di nuovi modelli organizzativi,  la semplificazione e il miglioramento delle procedure, l'innovazione tecnologica, individua inoltre, nelle aree in sofferenza di personale, le priorità in tema di acquisizione delle risorse umane necessarie all'attività dell'Ente.


Il Piano si sviluppa sulla base dei seguenti obiettivi strategici:

  1. Garantire l’ottimale esercizio delle funzioni fondamentali attribuite dalla legge 56/2014 alle Province, con particolare riguardo alla viabilità e all’edilizia scolastica;
  2. Confermare e rafforzare il ruolo istituzionale della provincia quale luogo di confronto e coordinamento su base provinciale nei rapporti tra comuni, Regione, associazioni di categoria per una più efficace capacità di risposta alle diverse istanze provenienti dal territorio
  3. Consolidare ed espandere il ruolo della provincia quale ente di supporto per i comuni del territorio in molteplici ambiti, sia di carattere tecnico che amministrativo;
  4. Fare chiarezza in ordine alle materie delegate ed alle modalità del loro eventuale svolgimento in un aperto confronto con Regione Marche, che comprenda anche le problematiche del personale.

Il Piano analizza dettagliatamente i citati obiettivi definendo specifici obiettivi operativi.

 

 
 
 
 

 

 

Per l'operatività con il Settore Privato: Tesoreria: UBI Banca Spa | via Menicucci 4/6 | Ag. di Ancona | IBAN IT 04 J 03111 02600 000000004015 | C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico: Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona | n. Conto di Contabilità Speciale 60537 | IBAN IT61R0100003245330300060537

 

Validatore Validatore