Sei in: Home Page , Il Presidente della Repubblica a Loreto

Il Presidente della Repubblica a Loreto

 
Nella foto (fonte Ansa) il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente della Provincia di Ancona Luigi Cerioni
Nella foto (fonte Ansa) il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente della Provincia di Ancona Luigi Cerioni

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Loreto per accendere la Lampada della Pace, per l'Italia e il mondo. Ad accogliere il Capo dello Stato anche il Presidente della Provincia di Ancona Luigi Cerioni.
 
Mattarella si è recato al santuario di Loreto martedì 8 settembre in occasione della festa della natività della Beata Vergine Maria. Il Capo dello Stato, nel corso della visita, ha preferito la ritualità del gesto alle parole istituzionali, limitandosi a salutare con una mano i circa 900 fedeli che seduti e distanziati lo hanno atteso in piazza della Madonna e all'interno della Basilica.
Con Cerioni, ad accogliere Mattarella sul sagrato, l'arcivescovo delegato pontificio Fabio Dal Cin, il sindaco di Loreto Paolo Niccoletti e il presidente della Regione Luca Ceriscioli, oltre alle altre autorità civili e militari, in particolare le autorità dell'Aeronautica Militare.
 
La visita del Capo dello Stato è stata significativa dato il momento difficile per il pianeta a causa dell'emergenza coronavirus. Anche per questo, e per celebrare l'anno del Giubileo Lauretano, prorogato di 12 mesi, mons. Dal Cin ha voluto ampliare i beneficiari della preghiera per l'Italia, ideata da Giovanni Paolo II e collegata all'accensione della lampada dal 1998, «a tutta l'umanità. La Santa Casa è messaggio universale di speranza per ogni comunità familiare, l'icona dell'umanità, che è una comunità di popoli». E per questo riguarda in particolare «i responsabili dei popoli, i politici, i governanti", che debbono essere "i primi servitori della pace vera». Molti i politici che in 22 anni hanno acceso la lampada: Mattarella è il secondo presidente della Repubblica, dopo Carlo Azeglio Ciampi nel 2002.

 

 
 
 
 

 

 

Per l'operatività con il Settore Privato: Tesoreria: UBI Banca Spa | via Menicucci 4/6 | Ag. di Ancona | IBAN IT 04 J 03111 02600 000000004015 | C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico: Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona | n. Conto di Contabilità Speciale 60537 | IBAN IT61R0100003245330300060537

 

Validatore Validatore