Sei in: Un cortometraggio che spiega come separare i rifiuti

"Una vita differenziata", il cortometraggio di Cicconi Massi spiega come separare i rifiuti

 
Copertina del DVD "una vita differenziata"
Copertina del DVD "una vita differenziata"
ANCONA - Un cortometraggio, una fiction di quindici minuti per spiegare ai cittadini come separare in modo corretto i rifiuti.

Infatti, il porta a porta ha permesso a numerosi Comuni della Provincia di Ancona di raggiungere ottimi risultati. Ma è emersa la necessità di una comunicazione capillare e incisiva per arrivare alla soglia imposta dalla legge: il 65% di raccolta differenziata. Così, la Provincia di Ancona ha deciso di utilizzare un nuovo strumento per destare l'attenzione del maggior numero di persone possibile: il cortometraggio. È la prima volta che questo strumento viene usato nel campo dell'incentivazione alla raccolta differenziata.

"In questo modo - spiega l'assessore all'Ambiente della Provincia di Ancona Marcello Mariani - vogliamo lanciare il messaggio che ogni cittadino è responsabile dei rifiuti che produce e come tale deve assicurarsi che tutto il materiale recuperabile sia adeguatamente riciclato per il rispetto dell'ambiente e la salute dell'uomo. E il riciclo è l'unica strada percorribile".

Il regista scelto è Lorenzo Cicconi Massi, noto al pubblico soprattutto per il suo ultimo film ambientato nel territorio provinciale "Prova a volare" con Riccardo Scamarcio, Alessandra Mastronardi ed Ennio Fantastichini. Il corto, che intreccia la vita dei personaggi con le buone pratiche per la gestione dei rifiuti domestici sotto forma di commedia, verrà proiettato in occasione delle manifestazioni e degli incontri educativi tenuti dalla Provincia di Ancona e nelle scuole di ogni livello e grado. Inoltre, verrà trasmesso dalle tv locali e nei circuiti nazionali relativi ai cortometraggi. Il video è sottotitolato in sei lingue: inglese, francese, spagnolo, cinese, arabo e rumeno. E la traduzione è stata realizzata dall'Ambasciata dei Diritti - Marche, con la collaborazione diretta dei cittadini stranieri. Il progetto è stato finanziato al 50% dalla Regione Marche, attraverso il bando per la concessione di contributi per lo sviluppo sostenibile.

Queste le percentuali di raccolta differenziata raggiunte dai Comuni virtuosi della Provincia di Ancona nel 2008, si tratta di ben 12 Comuni su 14 in tutta la Regione:

Barbara 52.06%  
Monsano 60.72%
Ripe 56.85%
Belvedere Ostrense 47.64%
Monterado 50.15%
San Marcello 49.95%
Castelleone di Suasa 48.70%
Morro d'Alba 47.28%
Senigallia 56.40%
Corinaldo 46.29%
Ostra 55.25%
Serra de' Conti 72.63%


Ancona, 8 aprile 2009

 
 

 

 

Per l'operatività con il Settore Privato: Tesoreria: UBI Banca Spa | via Menicucci 4/6 | Ag. di Ancona | IBAN IT 04 J 03111 02600 000000004015 | C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico: Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona | n. Conto di Contabilità Speciale 60537 | IBAN IT61R0100003245330300060537

 

Validatore Validatore