Cento progetti per la ricostruzione, la Provincia è pronta

 
La presidente Patrizia Casagrande Esposto
La presidente Patrizia Casagrande Esposto

La presidente Casagrande accoglie la proposta del premier



ANCONA - "Accogliamo favorevolmente la proposta del presidente Berlusconi di affidare cento progetti di ricostruzione delle zone colpite dal terremoto alle Province d'Italia e dichiariamo fin da subito la nostra piena disponibilità". Così la presidente della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande alla proposta lanciata dal premier.

"La Provincia di Ancona - continua Casagrande - è già pronta ad attuare l'iniziativa, stiamo solo aspettando le direttive del governo. Intanto, abbiamo inviato a L'Aquila la prima squadra di tecnici (due ingegneri, due geometri e quattro operatori stradali) per le verifiche sull'agibilità degli edifici. Altre squadre sono pronte ad avvicendarsi. Ed otto unità della polizia provinciale sono a disposizione del prefetto contro azioni di sciacallaggio". Disponibili anche i macchinari per lo sgombero delle macerie e le strutture ricettive del territorio per accogliere gli sfollati, qualora fosse necessario.

"La nostra Provincia - ha aggiunto la presidente Casagrande - si è data come priorità quella di aiutare la popolazione colpita da questa terribile tragedia, mettendo a frutto la terribile esperienza del 1997. Lo dimostra anche la piena disponibilità dei dipendenti provinciali, non solo ingegneri e tecnici, a recarsi in Abruzzo, offrendo il proprio aiuto".

Domani la presidente Casagrande sarà presente ai funerali di Stato a L'Aquila per le vittime del terremoto.


Ancona, 9 aprile 2009