Sei in: I CONSIGLIERI DI FI

Forza Italia

PER ANCONA OCCORRE UNA GUIDA AUTOREVOLE

 

Sono molti che definiscono Ancona "la bella addormentata" rispetto alla vivacità che contraddistingue altri centri urbani del nostro territorio provinciale.

Quello che continua a mancare alla città dal nostro punto di vista riguarda la mancanza di una guida autorevole affinchè la politica e le istituzioni possano decidere sulle necessità degli anconetani e operare per realizzare in concreto tali scelte.

In questi anni il dibattito è stato intenso partecipato ha visto le categorie produttive, le associazioni e le forze politiche e tanti cittadini proporre soluzioni e indicare le varie carenze che la città ed il centro di Ancona in particolare subisce per una certa incapacità di decidere.

Il territorio della nostra città ha subito gli effetti di una politica convulsa e contraddittoria, condizionata dalle esigenze e pressioni del momento. Alcuni esempi utili:  il centro è stato trasformato con nuove destinazioni d'uso, da abitazioni in uffici; la distribuzione del commercio è inflazionata da bancarelle gestite prevalentemente da extracomunitari, mentre la zona del Q3 e dintorni, che avrebbe dovuto essere la zona direzionale si è caratterizzata con strutture commerciali.

Ritornando a discutere del centro della città abbiamo appreso attraverso la stampa che la Presidente Casagrande osserva giustamente la mancanza di identità e di vitalità, ma anch'essa continua nella politica confusa sostenendo l'urban center da ubicare in piazza Roma, utile certamente come laboratorio di idee a condizione però che si faccia anche la nuova sede per gli uffici della Provincia.

Il nostro gruppo FI-Pdl è contro l'incremento degli uffici pubblici al centro, ma favorevole all'incremento di edifici da assegnare alle famiglie offrendo ai cittadini il senso di identità e di appartenenza ad una comunità che sa e gode nell'identificarsi nel proprio ambiente e nelle proprie radici storiche.

Le altre motivazioni a sostegno del nostro NO alla sede al centro riguardano  i lavori di risanamento del palazzo di vetro impiegheranno tre anni per poi eventualmente iniziare la costruzione della nuova sede con tempi lunghi e costi certamente eccessivi, se si comprendono anche le spese per gli affitti che occorrono per l'attuale sistemazione provvisoria. Un costo che rasenta i 50 milioni di euro con la ristrutturazione del Rettorato, una spesa questa che dovrebbe essere meglio utilizzata investendo in opere importanti quali le strade e le scuole.

All'attuale nuova amministrazione comunale di Ancona la responsabilità di definire un progetto organico che recuperi la memoria storica della città e con essa il rientro residenziale di tante famiglie, giovani e non.





I Consiglieri del Gruppo Forza Italia-PDL


Nedo Brugiamolini     Paolo Lovascio    Marco Grandi  Massimo Palazzesi  Milva Magnani  Enrico Cesaroni

 

 
 
 
In questa sezione sono ospitati gli interventi autonomi dei Gruppi Consiliari. Sono le posizioni di ogni Gruppo Consiliare sulle questioni principali della vita della Provincia. Le informazioni contenute in queste pagine sono ricondotte alla responsabilità dei gruppi medesimi.


 

Per l'operatività con il Settore Privato - Tesoreria:

Unicredit Spa | Piazza Roma | Fil. Ancona

IBAN: IT 14 A 02008 02626 000106285670

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico:

Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona

IBAN: IT 61 R 01000 03245 330300060537

n. Conto di Contabilità Speciale 60537

 
 
Validatore Validatore