Grande attenzione degli operatori cinesi al tavolo sulle infrastrutture presieduto oggi da Patrizia Casagrande a Nanchino

 

ANCONA - La presidente Patrizia Casagrande, attualmente in missione in Cina con la delegazione marchigiana, ha presieduto oggi il tavolo della logistica, suscitando fra i numerosi operatori cinesi presenti grande attenzione nei confronti del sistema delle nostre infrastrutture.

"L'interesse degli operatori cinesi verso il nostro sistema - dichiara da Nanchino Patrizia Casagrande, - si basa sul fatto che raramente un territorio, di dimensioni limitate e con una popolazione residente ridotta come la Provincia di Ancona, presenta un complesso di infrastrutture di pari rilevanza. Di fatto, il nostro territorio è situato in una posizione strategica tra i collegamenti nord-sud del Paese e l'asse trasversale che unisce il mare Adriatico al Tirreno.

 
 

Anche nei collegamenti internazionali la collocazione risulta nodo di rilievo tra l'Europa continentale ed il Mediterraneo orientale, nonché nelle direttrici tra l'Europa occidentale ed i Balcani e l'Oriente. In particolare, - precisa la presidente, - la vicinanza dell'aeroporto e del porto all'interporto, che abbiamo illustrato al tavolo insieme al presidente della Camera di Commercio Rodolfo Giampieri e al direttore dell'interporto Gianfranco Biancini,   fa intravedere agli operatori cinesi una facile distribuzione delle merci. L'autenticità dell'attenzione dei cinesi si è confermata quando, concluso il tavolo di lavoro, gli operatori hanno proseguito ad interessarsi della materia chiedendo ulteriori dettagli   a noi relatori.

Una missione proficua, quella marchigiana, - conclude Patrizia Casagrande, - sia sul versante delle esportazioni che su quello della circolazione delle merci con il nuovo colosso dell'economia globalizzata. Una missione che getta le basi per una nuova posizione della provincia di Ancona nella configurazione dei mercati internazionali".


Ancona, 3 giugno 2010