Sei in: Cittadella degli studi di Fabriano, il più grande campus della provincia

Cittadella degli studi di Fabriano, il più grande campus della provincia

 

Un investimento sulla formazione e la qualità ambientale


La Provincia di Ancona, impegnata nella riqualificazione dell'edilizia scolastica dell'intera area vasta, risponde all'esigenza di ampliare e spostare il Liceo Classico, il Liceo Scientifico e l'Istituto d'Arte di Fabriano creando una vera e propria Cittadella degli Studi , il campus più grande del territorio provinciale. 

 

L'area , di circa 95 mila mq,  è stata individuata nella Zona sud-est di Fabriano , nelle vicinanze di Santa Croce, a ridosso della futura strada Collinare.

 

L'ambizioso progetto, oltre le tre scuole superiori, due palestre e una piazza d'aggregazione (in prossimità dell'Itc Morea),  prevede il Centro per l'Impiego e la formazione .

 

I nuovi oggetti architettonici a basso impatto ambientale e privi di barriere per portatori di handicap, si svilupperanno lungo una "S" immaginaria, con impianti fotovoltaici sulle coperture. 

All'esterno gli edifici saranno rivestiti con muratura a faccia vista. All'interno sono progettati per garantire isolamento termico e acustico.

 

Il fabbisogno termico sarà garantito da una pompa di calore condensata con acqua di falda. La scelta di pannelli radianti a pavimento consentirà il riscaldamento degli edifici con l'uso di acqua a bassa temperatura, coniugando efficienza e risparmio . Di fatto, la pompa di calore ad inversione di ciclo assicurerà anche il raffrescamento sia alle scuole che al Ciof .

 

Ogni istituto possiederà un ingresso autonomo e un numero di aule e spazi che riflettono le specifiche esigenze.

Il Liceo Scientifico potrà contenere 600 studenti si svilupperà su una superficie di 4.087 mq. Il Liceo Classico sarà realizzato per  850 studenti in poco meno di 5 mila mq. L'Istituto d'Arte, per 250 studenti, occuperà una superficie di 2.317 mq.

 

Il costo complessivo di realizzazione della Cittadella degli  Studi è di 21 milioni di euro .

Lo strumento finanziario da utilizzare sarà un leasing, da aggiudicare con il criterio di valutazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

La scelta del leasing consente alla Provincia di non entrare nel patto di stabilità e di avere più celermente la disponibilità sia delle tre scuole che del centro orientamento

 

 

Ancona, 7 maggio 2011


Maria Manganaro

portavoce della presidente della Provincia di Ancona

 
 
 
 
 
 

 

Per l'operatività con il Settore Privato - Tesoreria:

Intesa Sanpaolo Spa | Corso Stamira, 2 | Ag. di Ancona

IBAN: IT 88 W 03069 02609 100000300042

C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico:

Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona

IBAN: IT 61 R 01000 03245 330300060537

n. Conto di Contabilità Speciale 60537

 
 
Validatore Validatore