Sei in: Concluso il seminario sui bilanci provinciali e vincoli di spesa

"I bilanci provinciali e i vincoli alla spesa" buon esito di un seminario formativo sull'attuale quadro critico

 

ANCONA - "La missione istituzionale di un ente locale è di far quadrare i bilanci e garantire i servizi ai cittadini. Ma, - rimarca la presidente dell'Upi Marche, Patrizia Casagrande, - da tre anni a questa parte, diventa sempre più complicato conciliare le due funzioni, l'una interna e poco visibile, l'altra manifesta e soggetta al giudizio di ciascun cittadino. Nel momento in cui ai pesanti tagli, passati e previsti, si aggiungono l'attuazione di un federalismo fiscale che penalizza gli enti virtuosi e un patto di stabilità che limita oltremodo la spesa nonostante una buona liquidità incamerata per gli investimenti, noi amministratori e funzionari pubblici abbiamo bisogno di una rinnovata formazione per dipanare responsabilmente un tale groviglio di norme e limitazioni. Le relazioni al seminario di questa mattina ci aiutano concretamente a comporre un quadro non roseo".


Di fatto, il profilo dei relatori qualificava l'utile seminario - "I bilanci provinciali e i vincoli alla spesa", organizzato dall' Upi Marche presso la Facoltà di Economia di Ancona - che restituiva una visione completa della gestione economica e finanziaria degli enti locali d'area vasta.

Durante i lavori della giornata, i consiglieri e gli amministratori delle cinque Province marchigiane hanno così potuto confrontarsi con i funzionari che quotidianamente si misurano con gli equilibri imposti da un patto di stabilità che da quest'anno prevede pesanti sanzioni per chi non riesce a centrarlo e, cosa ancor più grave, una riduzione di finanziamenti statali ; con l'organo di controllo esterno, la Corte dei Conti, che svolge la sua funzione in maniera collaborativa; con i revisori dei conti che dall'interno controllano l'andamento economico degli enti; con i ricercatori dell'Università e con il lavoro dell'Upi nazionale presso il governo.


Uno degli argomenti di maggiore interesse è stato quello della regionalizzazione del patto di stabilità, al quale l'Upi Marche punta da tempo e a cui si sta preparando, rilevando la situazione dei Comuni e delle Province marchigiane per giungere a una rimodulazione degli obiettivi prioritari dei singoli enti sulla base di criteri condivisi.


Presenti il rettore Marco Pacetti, la presidente Patrizia Casagrande , il presidente della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti Mario Falcucci , hanno relazionato al seminario: Luca Del Bene, docente di ragioneria generale all'Università di Ancona, Sergio Moretti, presidente dell'associazione certificatori e revisori dei conti delle Marche, Valeria Franchi, referendario della sezione regionale della Corte dei Conti, Silvano Marchegiani, segretario generale della Provincia di Macerata, Piero Lacorazza, presidente della Provincia di Potenza e componente l'ufficio di presidenza dell'Upi nazionale.


 

Maria Manganaro

portavoce della presidente della Provincia di Ancona

 
 
 
 
 

 

 

Per l'operatività con il Settore Privato: Tesoreria: UBI Banca Spa | via Menicucci 4/6 | Ag. di Ancona | IBAN IT 04 J 03111 02600 000000004015 | C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico: Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona | n. Conto di Contabilità Speciale 60537 | IBAN IT61R0100003245330300060537

 

Validatore Validatore