Sei in: Al via "Super-abile", progetto dedicato alle vittime di tortura e violenze

Al via "Super-abile", progetto dedicato alle vittime di tortura e violenze

 
JESI - Nella Vallesina cresce e si rafforza l'impegno a favore dei richiedenti e titolari di protezione internazionale grazie alla feconda collaborazione che da tempo vede uniti la Provincia di Ancona, il Comune di Jesi, il Circolo culturale Africa di Ancona e il Gruppo umana solidarietà di Macerata.

Dopo i progetti "Jesintegra" e "Donne per donne", che avevano previsto l'assegnazione di trenta posti letto in appartamenti, percorsi di alfabetizzazione e sostegno alla scolarizzazione dei minori, prende il via il progetto "Super-abile", destinato a vittime di torture e violenze.

L'obiettivo è migliorare ulteriormente il sistema territoriale di accoglienza potenziando la rete territoriale, la professionalità degli operatori e le attività di integrazione rivolte ai beneficiari.

Il progetto si rivolge a 75 soggetti (adulti e bambini) residenti nei territori di Ancona e Macerata. Di questi, 20 verranno presi in carico dalla Provincia di Ancona e collocati in appartamenti ubicati a Jesi e Ancona, dove saranno seguiti da un equipe multidisciplinare che li accompagnerà nel percorso riabilitativo e nel processo di inserimento socio-lavorativo.

Tra le iniziative previste anche la realizzazione di attività socio-ricreative, terapeutiche e di orientamento al lavoro, l'organizzazione di un corso di formazione in etnopsichiatria dedicato a 30 operatori del progetto e di altri centri di accoglienza di rifugiati, la creazione di una rete locale per la gestione condivisa dei servizi.

"Super-abile", che avrà la durata di un anno (luglio 2011 - giugno 2012), sarà realizzato con fondi comunitari (339 mila euro) e nazionali (77 mila euro) per un totale di 416 mila euro.

"Riteniamo importante implementare i processi di integrazione - afferma la presidente della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande - offrendo accoglienza e tutela, ma soprattutto favorendo percorsi di inclusione sociale ed economica e promuovendo una cultura della solidarietà capace di coniugare rispetto della legalità e riconoscimento dei diritti umani".

"Con 'Super-abile' - aggiunge l'assessore alle Politiche sociali Gianni Fiorentini - interveniamo rafforzando i servizi già esistenti tramite la sperimentazione di una gestione condivisa e integrata che renda più efficaci le azioni intraprese".

Jesi, 14 luglio 2011

Ufficio stampa della Provincia di Ancona Simone Massacesi

 
 
 
 
 

 

 

Per l'operatività con il Settore Privato: Tesoreria: UBI Banca Spa | via Menicucci 4/6 | Ag. di Ancona | IBAN IT 04 J 03111 02600 000000004015 | C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico: Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona | n. Conto di Contabilità Speciale 60537 | IBAN IT61R0100003245330300060537

 

Validatore Validatore