Sei in: Patrizia Casagrande interviene alla Marcia della Pace

Patrizia Casagrande interviene alla Marcia della Pace rivendicando diritti e cooperazione

 

Patrizia Casagrande, in qualità di vicepresidente nazionale dell'Associazione degli Enti locali, ha appena concluso il suo intervento alla cinquantesima Marcia della Pace Perugia-Assisi, parlando dalla Rocca di fronte a 200 mila persone, subito dopo il sindaco Claudio Ricci, la presidente della Regione Catiuscia Marini e il responsabile della Tavola della Pace Flavio Lotti.


"Voglio lanciare un appello perché gli enti locali possano continuare a garantire a tutti il diritto all'accoglienza, allo scambio culturale, all'uguaglianza e alla pace - esordiva la presidente Casagrande, di fronte a una folla attenta e partecipe, - soprattutto nel momento in cui i pesanti tagli della manovra economica colpiscono le fasce sociali più deboli e si abbattono pesantemente sugli investimenti sulla cultura. Quella cultura di solidarietà per cui questa Marcia è nata nel 1961 grazie a Aldo Capitini. Chiediamo ai nostri governanti di scommettere sulla crescita di un Paese desideroso di proseguire sulla strada della cooperazione culturale che sta alla base di questa importante manifestazione".


Assisi, 25 settembre 2011


Maria Manganaro

portavoce presidente della Provincia di Ancona

 
 
 
 
 

 

 

Per l'operatività con il Settore Privato: Tesoreria: UBI Banca Spa | via Menicucci 4/6 | Ag. di Ancona | IBAN IT 04 J 03111 02600 000000004015 | C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico: Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona | n. Conto di Contabilità Speciale 60537 | IBAN IT61R0100003245330300060537

 

Validatore Validatore