Sei in: Ponte sul Cesano, la Provincia scrive alla Regione: "Inserire l'opera tra le priorità regionali"

Ponte sul Cesano, la Provincia scrive alla Regione: "Inserire l'opera tra le priorità regionali"

 

ANCONA - "Le preoccupazioni dell'assessore Morganti per i disagi creati ai cittadini di Cordinaldo e Mondavio dopo il crollo del ponte sul Cesano sono anche le nostre. E siamo consapevoli del carattere strategico da quel collegamento diretto tra le province di Ancona e Pesaro-Urbino per tutto il tessuto economico della zona. Non a caso, abbiamo già inserito la nuova opera nella programmazione provinciale del 2012 " .

 

Così la presidente della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande sui disagi creati dal crollo del ponte sul Cesano.

 

"Purtroppo - continua la presidente - gli sforzi compiuti per un rapido ripristino dell'infrastruttura sono stati vanificati dalla doppia manovra economica varata dal governo che, riducendo drasticamente i trasferimenti alle amministrazioni locali, ha sottratto gran parte delle risorse previste per la ricostruzione del ponte .

 

"Ancora una volta - conclude la Casagrande - come è già accaduto in occasione dei danni provocati dal maltempo nella scorsa primavera, i territori marchigiani si trovano a costretti a far da sé. È questo lo spirito con cui abbiamo chiesto all'assessore regionale alla Viabilità Luigi Viventi, che ha seguito personalmente la vicenda e non ci ha mai fatto mancare il sostegno della Regione, l'inserimento della nuova opera di collegamento tra le province di Ancona e Pesaro-Urbino nell'elenco delle priorità regionali da finanziare. La capacità di fare sinergia e di risolvere i problemi già dimostrata in altre occasioni dal nostro sistema delle autonomie locali ci rende fiduciosi".

 

Ancona, 8 novembre 2011

 

Ufficio stampa della Provincia di Ancona

Simone Massacesi



 
 
 
 
 

 

Per l'operatività con il Settore Privato - Tesoreria:

Intesa Sanpaolo Spa | Corso Stamira, 2 | Ag. di Ancona

IBAN: IT 88 W 03069 02609 100000300042

C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico:

Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona

IBAN: IT 61 R 01000 03245 330300060537

n. Conto di Contabilità Speciale 60537

 
 
Validatore Validatore