Sei in: Home Page , GOES

Regolarizzazione accessi
 
 
 
 

IL PROGETTO

La "rete stradale minore" è quella capillarmente usata dalla maggioranza dei cittadini per gli spostamenti quotidiani.

 

Tuttavia mentre sulle condizioni di percorribilità delle strade principali sono facilmente disponibili informazioni giornaliere, sul reticolo stradale minore le notizie sono reperibili con maggior difficoltà ed in maniera più frammentaria. Eppure i problemi di percorribilità riguardanti queste strade a causa ad esempio di neve, ghiaccio, frane, allagamenti incidenti, ecc. possono a volte trasformarsi in problemi di protezione civile. Da questa constatazione è nata l'idea di sviluppare un progetto che, avendo come destinatari finali delle informazioni automobilisti e cittadini fruitori della rete viaria minore, permettesse di creare un sistema standardizzato ed automatizzato per migliorare la quantità, la qualità e la velocità delle informazioni, con la conseguenza di migliorarne e renderne più sicura la percorribilità. Il progetto GOES, finanziato dalla Direzione Generale ECHO - Aiuti Umanitari e Protezione Civile, nasce proprio da questa premessa ed è frutto della fattiva collaborazione di sei istituzioni europee: Provincia di Ancona lead partner,  Regione Marche, Polizia Locale di Valenza (ES), Fundacion Comunidad Valenciana - Region Europea (ES) Comune di Sofia e Istituto Tecnologico IITC -BAS di Sofia (BG).

 

Nonostante la fuoriuscita dal progetto del partner FCVRE, a dicembre 2011, dopo un avvio proficuo e condiviso, il partenariato si è mostrato coeso e deciso a proseguire il cammino intrapreso per raggiungere gli obiettivi progettuali. Ciò anche grazie al fatto che si trattava di un partenariato ristretto (sei partner) e ben bilanciato sia sotto il profilo delle competenze e dei ruoli attribuiti, che della omogeneità dei territori oggetto di sperimentazione in termini di km quadrati e densità abitativa.La solidità del partenariato è stata agevolata anche dal fatto che due partner (Regione Marche ed IITC BAS) avevano già collaborato con successo ad un precedenteprogetto europeo finanziato dalla DG ECHO, esperienza che ha positivamente influito sulla gestione tecnico-contenutistica, che sugli aspetti relazionale, amministrativo e finanziario.

 

Durante lo sviluppo del progetto si è deciso di rafforzare il ruolo dei cittadini che ora, oltre ad essere semplici fruitori delle informazioni, possono attivamente partecipare alla raccolta delle stesse inviando tramite i propri telefoni cellulari o computer, segnalazioni riguardanti sia i problemi riscontrati sulla rete stradale, che problemi generali di protezione civile. Sulla base di questa premessa si è deciso di differenziare il sistema in due versioni, quella denominata "GOES A" destinata a ricevere le segnalazioni da tutti i possibili utenti, e quella denominata "GOES B" specificatamente destinata alla ricezione delle segnalazioni fatte dai soli operatori stradali accreditati. La sperimentazione del sistema sul territorio regionale è stata preceduta da un'attività di informazione/ formazione destinata agli operatori stradali delle cinque Province marchigiane ed alle sale operative della Regione Marche. Il sistema GOES è stato altresì illustrato alle autorità locali deputate a sovrintendere la pubblica sicurezza e la viabilità (Prefettura, Polizia Stradale, Vigili del Fuoco, Carabinieri). Ad oggi, il sistema informatico realizzato rappresenta un valido strumento di segnalazione delle emergenze e delle situazioni di pericolo per gli eventi che si verificano sul reticolo stradale secondario.

 

L'architettura software realizzata può potenzialmente essere utilizzata per aggregare sia segnalazioni di rilievo per la protezione civile attinenti la viabilità, sia indicazioni pertinenti ad altre tipologie di rischio, ad esempio esondazioni di fiumi, valanghe, erosione delle coste, edifici pericolanti, cattiva manutenzione dei percorsi pedonali, incidenti industriali, rischi antropici ed effetti del cambiamento climatico. Inoltre, i partner del progetto GOES stanno valutando la possibilità di sviluppare una proposta per estendere l'utilizzo del software al monitoraggio del livello di innalzamento dei fiumi, al fine di migliorare la sorveglianza idraulica e rafforzare le attività di previsione e prevenzione dei rischi idrogeologici. A tal fine, occorre sottolineare che le finalità del progetto GOES rispondono anche agli obiettivi di crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva fissati nella Strategia Europa 2020, sulla cui base le istituzioni comunitarie stanno definendo la prossima programmazione Europea 2014-2020 in quanto consentono di:

  1. migliorare l'accesso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, nonché l'impiego e la qualità delle medesime;
  2. promuovere l'adattamento al cambiamento climatico, la prevenzione e la gestione dei rischi;
  3. tutelare l'ambiente e promuovere l'uso efficiente delle risorse;
  4. promuovere sistemi di trasporto sostenibili ed eliminare le strozzature nelle principali infrastrutture di rete;
  5. rafforzare la capacità istituzionale e promuovere un'amministrazione pubblica efficiente ed innovativa.
 
 
 
 

Con Goes si viaggia sicuri e informati

 
 

Servizio di TVRS

 

Servizio Tv Centro Marche


Foto del convegno del Venerdì 22 marzo 2013 Teatro delle Muse - Ancona

tacco
 

 

 

Per l'operatività con il Settore Privato: Tesoreria: Banca delle Marche Spa | via Menicucci 4/6 | Ag. di Ancona | IBAN IT 20 E 06055 02600 000000004015 | C.C.P. 18058602

Per l'operatività con Enti del Settore Pubblico: Banca d'Italia | Tesoreria dello Stato | Sez. di Ancona | n. Conto di Contabilità Speciale 60537 | IBAN IT61R0100003245330300060537

 

Validatore Validatore