Norme

Norme

 
Le norme da cui trae fondamento l’attività della Polizia Provinciale sono:
 

Polizia Giudiziaria

 
 

Pubblica Sicurezza:

 
 

Polizia Amministrativa

 

Polizia Stradale

 

Altre Leggi e Regolamenti

Regolamento del “Servizio di Polizia Provinciale della Provincia di Ancona” approvato dal Consiglio provinciale con deliberazione n. 29 del 19/04/2006;

Legge Regionale 10-8-1998 n. 33 - Disciplina generale e delega per l'applicazione delle sanzioni amministrative di competenza regionale.

Legge Regionale 19 luglio 1992, n. 29 “Disciplina del servizio volontario di Vigilanza Ecologica

Regolamento Regionale 15 febbraio 2010, n. 1 “Disciplina del servizio volontario di vigilanza ecologica. Legge regionale 19 luglio 1992, n. 29”

Regolamento provinciale per “l'organizzazione e l'attività di Vigilanza Volontaria Venatoria”approvato con deliberazione di Consiglio Provinciale n.134/2004.

 

Funzioni

La polizia provinciale svolge un servizio di vigilanza e controllo a carattere generale nei settori di competenza della Provincia.

Esso viene esercitato mediante le seguenti funzioni:

 

a) In materia di tutela dell’ambiente (D. Lgs. 152/2006 Testo Unico Ambiente):

  • Verifiche relative a segnalazioni in materia di abbandono e/o deposito incontrollato di rifiuti;

b) In materia di tutela della fauna ittica (L.R. 11/003; R.D. n. 1604/31):

  • vigilanza e controllo sul regolare svolgimento dell’esercizio della pesca sportiva nella acque interne; vigilanza e controlli in relazione a gare di pesca; tabellazione dei corsi d’acqua; interventi di verifica della normale manutenzione ordinaria e straordinaria lungo tutti i fiumi e canali per deviazione o secca parziale dei corsi d’acqua, con recupero della fauna ittica e successiva reimmissione delle stesse; controllo su derivazioni di acque pubbliche e vari attingimenti idrici.

Alcune delle suddette attività, vengono svolte in collaborazione con le GG.GG.VV.   delle varie associazioni in coordinamento con il Servizio di Polizia Provinciale.

 

c) In materia di tutela della fauna selvatica e dell’esercizio venatorio (n. 157/92 e L.R. 7/95): oltre ai normali accertamenti svolti durante tutta la stagione venatoria, vengono effettuati controlli e sopralluoghi riguardo a:

  • Oasi di Protezione
  • Zone di Ripopolamento e Cattura;
  • Centri Pubblici di produzione fauna selvatica
  • Aree di Rispetto
  • Aziende Faunistico Venatorie;
  • Immissione di Fauna selvatica;
  • Catture di fauna selvatica;
  • Rilascio nuovi appostamenti fissi di caccia;
  • Rilascio nuovi campi addestramento cani;
  • Autorizzazioni per l’istituzione di nuovi Fondi Chiusi e Fondi sottratti alla caccia;
  • Gare di caccia e gare cinofile;
  • Attuazione piani di controllo fauna in sovrannumero
  • Problematiche di carattere sanitario della fauna selvatica
  • Allevamenti di fauna selvatica;
  • Monitoraggi e censimenti in materia di fauna selvatica

d) In materia di raccolta e commercializzazione di funghi epigei spontanei ( L.R. n. 17/2001, L.R. 31/2009, L.R. n. 84/1987, L.R. n. 5/2013, L.R. n. 44/2013 art. 18):

  • vengono effettuati controlli ed accertamenti volti a garantire il rispetto della disciplina specifica – raccolta di funghi e tartufi.                                                                        

e) In materia di vigilanza e controllo sulle norme inerenti il Codice della Strada ( D.lgs n. 285/92 e ss.mm.ii.):

  • espletamento dei servizi di polizia stradale su Strade provinciali;
  • Sopralluoghi per la corretta ubicazione delle insegne pubblicitarie, impianti di siepi, recinzioni e imbrattamento del manto stradale;
  • Rilievi sinistri con fauna selvatica;

f) In materia di indagini sul maltrattamento degli animali da affezione (Legge n. 281/1991 - L.R. n. 10 del 20/01/1997 nel testo coordinato con legge regionale n. 26/00 e successivamente modo focato ed integrato con L.R. n. 25 del 29/07/2008 - R. R. n. 2/2001 – reg. di attuazione della L.R. n. 10/1997 per il randagismo).

 

La Polizia provinciale inoltre:

a) gestisce il Contenzioso amministrativo:

- la polizia provinciale si occupa dei procedimenti sanzionatori relativi agli illeciti in materia di caccia, pesca nelle acque interne, rifiuti, e Codice della Strada. In particolare, tra le competenze rientra:

  • l’attività istruttoria riferita ai procedimenti sanzionatori amministrativi, di cui alla L. n. 689/81 e L.R. n. 33/98;
  • la predisposizione dei provvedimenti d’irrogazione delle sanzioni amministrative;
  • l’eventuale iscrizione a ruolo (esecuzione forzata ex art. 27, L. 689/81);
  • la gestione degli archivi degli illeciti amministrativi e penali.

b) collabora con la Protezione Civile:

- svolge attività in collaborazione con la Protezione Civile per il servizio antincendio, per le varie calamità naturali e disastri, d’intesa con le autorità competenti.

 

c) collabora con altre Autorità competenti:

- la polizia provinciale opera per la tutela della sicurezza, del patrimonio e dell’ordine      pubblico, sulla scorta di quanto impartito dalle Autorità competenti (Prefettura; Questura, A.G..).

   

d) Svolge attività d’indagine di Polizia Giudiziaria per le materie di competenza su delega dell’Autorità Giudiziaria