"Eternit free": la campagna provinciale partita da Senigallia

 
L' icontro presso il Comune di Senigallia

SENIGALLIA - Presso la sala consiliare del Comune di Senigallia si è svolto questa mattina il primo incontro di presentazione del progetto "Eternit free" promosso dalla Provincia di Ancona. Attraverso un protocollo firmato con la Regione Marche e le Associazioni Legambiente Marche e AzzeroCO2, l'iniziativa intende promuovere e sostenere l'opera di risanamento ambientale del territorio della Regione Marche, al fine di giungere ad eliminare l'amianto ancora presente sul territorio, beneficiando degli incentivi speciali introdotti dallo Stato, favorendo la riduzione delle emissioni CO2 sul territorio e stimolando l'innovazione nelle aziende.

 

Il progetto della Provincia di Ancona si articola in una serie di incontri pubblici destinati a sviluppare una campagna di informazione e sensibilizzazione in favore di questa politica che intende perseguire una effettiva "Green Economy". Imprese, cittadini e istituzioni della Regione Marche saranno così informati sulla modalità più efficace di utilizzare gli incentivi nazionali del conto energia per interventi di realizzazione di impianti fotovoltaici in sostituzione dell'eternit ancora presente sulle coperture di edifici pubblici e capannoni destinati ad attività agricole e industriali.

 

All'incontro di questa mattina hanno partecipato, assieme a numerosi cittadini, i rappresentanti di varie istituzioni e associazioni del territorio: ASUR, CNA, Confartigianato, ANCE Marche, Confindustria Ancona, Consulta del Volontariato, Coldiretti, G.S.A., Eco-School, B.P.Irrigazione, Fiorini International. L'Assessore all'Ambiente della Provincia di Ancona, Marcello Mariani, e il Sindaco del Comune di Senigallia, Maurizio Mangialardi, hanno poi tenuto una conferenza stampa.

 

"Da sempre molto attenti ai temi della sostenibilità ambientale e della salute pubblica- ha dichiarato il Sindaco Mangialardi - abbiamo fortemente voluto che la campagna provinciale iniziasse proprio a Senigallia, con l'incontro odierno. Riteniamo che questo sia particolarmente significativo, in quanto la nostra città è stata storicamente sede di una vasta produzione di eternit ed è giusto che proprio da qui prenda il via la campagna per debellarlo. L'Amministrazione Comunale ha lavorato intensamente negli ultimi anni per liberare il territorio dal cemento-amianto, sostituendo l'eternit negli edifici pubblici e lanciando proprio per l'area ex Sacelit il più grande progetto di riqualificazione degli ultimi decenni. Ora è il momento di contribuire a questa campagna informativa."

 

"La sensibilità dei senigalliesi sulle tematiche ambientali è nota - ha confermato l'Assessore provinciale Mariani - ed è stato giusto partire da qui. Ora gli incontri proseguiranno in molti altri Comuni per illustrare i percorsi attraverso cui cittadini e imprese possono ottenere agevolazioni dirette a sostituire i loro tetti in eternit con elementi capaci di produrre energie rinnovabili. In questo senso è preziosa la collaborazione di Legambiente, che fornirà ai cittadini che telefoneranno tutte le informazioni su possibilità e modalità di attuare simili interventi, anche partecipando a finanziamenti garantiti da banche italiane e straniere."

 

Tutto ciò nella speranza che l'attuale Governo nazionale agevoli questa politica saggia e lungimirante, o perlomeno non la ostacoli come con il recente decreto Romani sulla interruzione degli incentivi alle energie rinnovabili.


Senigallia, 09 marzo 2011